Il servizio di trattamento termico dei metalli (acciai speciali e carpenterie, ghisa e alluminio) viene messo in atto con forni moderni ad alta tecnologia.

Tra i trattamenti prevedibili, si trovano: la distensione, la normalizzazione, la solubilizzazione (acciaio inox e alluminio), rinvenimenti e invecchiamenti, bonifica, cementazione e carbonitrurazione.

Il processo prevede un ciclo termico di riscaldamento, che può essere effettuato seguito da raffreddamento, più o meno lenti.

Lo scopo di fare assumere al metallo determinate caratteristiche meccaniche e/o tecnologiche prevede uno studio necessario del diagramma di stato della lega e le strutture di equilibrio di un metallo.

Le velocità di raffreddamento o di riscaldamento sono fondamentali nella trasformazione. Ecco un elenco dei principali trattamenti termici:

  • normalizzazione;
  • ricottura:
  • ricottura completa;
  • ricottura di lavorabilità;
  • ricottura di globulizzazione;
  • ricottura di ricristallizzazione;
  • ricottura isotermica;
  • tempra;
  • tempra diretta;
  • tempra interrotta;
  • tempra scalare martensitica;
  • tempra isoterma bainitica;
  • rinvenimento;
  • distensione;
  • bonifica;
  • bonifica isotermica;

Gli acciai possono subire due tipologie di trattamenti termici:

  • trattamenti termici con transizioni di fase, nei quali si opera al di sopra della temperatura eutettoidica, tra i quali si trovano la ricottura (semplice o isoterma), la normalizzazione, la tempra, il martempering, la tempra bainitica e l’austempering;
  • trattamenti termici senza transizioni di fase, nei quali si opera al di sotto della temperatura eutettoidica, tra i quali si trovano la ricottura di addolcimento, il rinvenimento e la distensione.

La ricottura è un processo utile ad annullare gli effetti di qualsiasi trattamento effettuato in precedenza, elimina quindi tensioni residue e incrudimento, alterazioni della microstruttura e segregazioni.

La normalizzazione è un tipo di ricottura, con il quale si affina la grana cristallina, in questo modo si migliorano le caratteristiche meccaniche finali.

La ricottura di addolcimento prevede che un materiale dolce, ovvero che si adatta alla trasformazione, al termine dell’incrudimento diviene molto duro, quindi si effettua un riscaldamento per migliorare le proprietà meccaniche.

La distensione è un riscaldamento che provoca la riduzione delle tensioni residue, senza diminuire la durezza.